Crea sito
header
TwitterRssFacebook
Pages Menu

Posted by on Nov 20, 2014 in AUTO |

EUROV8 SERIES 2014. SINI ALLA FINE. IL VIDEO.

EV8_00

C’è modo è modo di festeggiare una vittoria. Francesco Sini ed il team Solaris Motorsport hanno scelto il modo più originale: correre con la loro “amataChevrolet Camaro nel Campionato GT a Monza e vincere! E dire che, all’inizio della storia, questo epilogo era quantomeno azzardato da pronosticare, anche dai diretti interessati.

Sini con la Camaro al Campionato GT

Sini con la Camaro al Campionato GT

Francesco Sini, 34 anni di Fano (PU), è un pilota con una lunga gavetta, che dal kart ed alle prime esperienze in Formula Campus, ha poi trovato la sua dimensione nelle gare con vetture a ruote coperte. Arrivato ad essere riferimento della Radical, che lo ha schierato ufficialmente nelle competizioni internazionali, nel 2008 ha vinto la Radical European Master Series con la SR8LM del team Solaris, e l’anno dopo ha disputato la Le Mans Series nella classe LMP2, sia con la Radical-AER SR9 che con la Lola-Mazda B07/46. Dal 2010, Sini è diventato una presenza costante nella Superstars Series, correndo con la Mercedes AMG del team Caal e con quella del team Romeo Ferraris, e nel 2011 con la Jaguar XF del team Ferlito. Nel 2012, il grande passo: diventato co-titolare del team Solaris, scende in pista con la Chevrolet Lumina. La grande berlina americana, non commercializzata in Italia ma protagonista del campionato V8 australiano, si era già distinta con l’ex pilota di Formula 1 Johnny Herbert, contro le BMW, le Audi e le Mercedes, protagoniste, fin dalla nascita della serie, della Superstars.

T. Kostka su Audi RS5

T. Kostka su Audi RS5

 

Il campionato, promosso dalla FGSport, in pochi anni è cresciuta in maniera esponenziale per popolarità, partecipanti e copertura mediatica. La Superstars, infatti, era studiata in modo tale da creare interesse ed identificazione con il prodotto, offrendo spettacolo dentro e fuori la pista con un regolamento che tende a bilanciare le prestazioni delle affascinanti berline e coupè. Una formula che, di fatto, si poneva l’obiettivo di riproporre per l’automobilismo il grande successo dell’altra “figlia” del gruppo di Flammini: la Superbike. In questo contesto, Francesco Sini è riuscito a ritagliarsi un ruolo da protagonista, per merito della sua guida spettacolare ed aggressiva, che gli sono valsi il soprannome “Ringhio”. Soprannome che, da persona simpatica e autoironica, è diventata il suo “nome di battaglia”.

Mercedes C Coupè.

Mercedes C Coupè.

E per confermare il suo ruolo di personaggio fuori dagli schemi, nel 2013 si schiera ai blocchi di partenza con la Chevrolet Camaro. Il 2013 è anche l’ultimo anno della serie Superstars, e si pongono le basi per un progetto più ambizioso: la Super Touring Series. Un campionato di livello ancora più alto, che si propone di accogliere team, piloti e vetture in un ambito internazionale. Visto che, però, il debutto viene prorogato al 2015, nel mentre si decide, sul filo di lana, di continuare a correre con la già collaudata formula e con le auto, le squadre ed i piloti presenti fino al 2013. Così, pochè settimane dopo la sua creazione, la EuroV8 Series debutta a Monza.

Mugelli su BMW M3

Mugelli su BMW M3

Dopo la doppietta di Eddie Cheever Jr il campionato ha cominciato a prendere una sua conformazione ben delineata. La successiva gara di Vallelunga è stao il miglior spot possibile per la EuroV8, e rimarrà negli annali per l’indimenticabile duello di gara 2 tra le tre Audi RS5 di Dionisio, Stancheris e Kostka, che vedrà prevalere il pilota ceco lanciandolo come protagonista della serie. Ma a Vallelunga c’è stata anche la prima vittoria di Sini e della Camaro, e con le successive gare il pilota di Fano è riuscito a rimanere agganciato al treno dei primi, che oltre a lui ed al sorprendente e spettacolare pilota dell’Audi Sport Italia vedeva anche Nicola Baldan, vittorioso nella prima gara del Mugello, con la gialla Mercedes AMG coupè.

Schiattarella su Chevrolet Lumina

Schiattarella su Chevrolet Lumina

Tre protagonisti, tre bellissime coupè sportive che sono arrivati a giocarsi tutto all’ultima gara, che si è corsa in Germania, ad Hockenheim. E nella gara unica si è assistito ad una battaglia senza quartiere, in cui la bagarre serrata ha messo fuori dai giochi i due piloti che avevano il maggiore vantaggio in classifica, con Nicola Baldan ritirato e con Kostka arrivato quarto al traguardo, con la gomma posteriore destra competamente distrutta. Francesco Sini aveva una sola possibilità: vincere. E così ha fatto, mettendosi sul petto i galloni di primo vincitore della EuroV8 Series con un solo punto di distacco da Tomas Kostka.

EV8_02

Nell’attesa che si definiscano i dettagli per la prossima stagione, visto che ancora non è stato ufficialmente deciso se effettivamente partirà il progetto Super Touring Series o se si continuerà con la formula della EuroV8, vale la pena godersi tutto di un fiato il video che contiene tutti gli highlights dell’avvincente stagione 2014, con i duelli, le sportellate, i colpi di scena e le vittorie di un campionato da ricordare.