header
TwitterRssFacebook
Pages Menu

Posted by on Gen 11, 2015 in AUTO |

FORMULA E. DA COSTA INNAUGURA IL 2015 IN ARGENTINA.

L’E Prix D’Argentina ha dato il via alla stagione automobilistica internazionale del 2015.

FEA_01

Il circuito di Buenos Aires riporta alle atmosfere “eco friendly” care agli organizzatori della Formula E, con un tracciato, veloce e molto largo, ricavato nella zona di Puerto Madero, all’ombra dei moderni grattaceli “executive” ed incastonato nel verde di due parchi cittadini ed una riserva naturale. In una bellissima giornata estiva ed un pubblico da sold out, lo spettacolo non poteva essere inferiore a quello fin ora messo in atto dal circus della Formula E, e così è stato.

FEA_02

Sebastien Buemi, fresco vincitore dell’ultima gara in Uruguay, partiva dalla pole e riusciva a tenere saldamente le redini della gara, insidiato da un pimpante Nick Heidfeld. Il capoclassifica Lucas Di Grassi, intanto, deliziava il pubblico con una rimonta entusiasmante a colpi di sorpassi calibrati al millimetro.

FEA_04

Anche Sam Bird riusciva a rimanere nella zona alta, insieme al suo compagno in Virgin Racing Alguersuari, con Da Costa e Vergne nella loro scia. Da dimenticare, fin dalle prime battute, la gara degli italiani Yarno Trulli e Michela Cerruti, con la romana fanalino di coda a causa di un contatto al primo giro e con il titolare della squadra in grave difficoltà nel risalire la corrente dopo la partenza dall’ultima casella.

FEA_03

A sconvolgere i piani di Buemi e del gruppo di testa è arrivata la safety car, poco dopo che tutti i piloti avevano effettuato il pit stop. Nel corso dei giri di neutralizzazione si è creata una situazione molto confusa, per cui alla ripartenza vi era una netta divisione tra il gruppo di testa e gli inseguitori.

FEA_05

Nei pochi giri rimasti, è avvenuto di tutto. Buemi e Di Grassi buttavano entrambi la vittoria contro il muro, ed una serie di sorpassi al limite della follia scombinavano il gruppo degli inseguitori e le carrozzerie delle loro vetture. Heidfeld, ad un passo dalla vittoria, viene fermato per un drive through. A beneficiarne è Antonio Felix Da Costa, che è riuscito, con una condotta di gara consistente e redditizia, a portare alla vittoria la vettura della scuderia di Aguri Suzuki.

FEA_06

Alle sue spalle Nicolas Prost e Piquet Jr, usciti incolumi dalle follie di Abt e Vergne.
In classifica generale, Di Grassi rimane saldamente in testa nonostante la gara a vuoto, visto che Sam Bird ha perso la possibilità di avvicinarsi ulteriormente per una penalizzazione in gara, mentre Prost e Piquet Jr si avvicinano ai piani alti, per la gioia dei loro padri, campioni del mondo di F1.