header
TwitterRssFacebook
Pages Menu

Posted by on Nov 5, 2015 in MOTO |

MOTOGP. I 17 PASSI VERSO “THEGRANFINALE”

01

Siamo a poche ore dall’inizio del TheGranFinale, come i media hanno chiamato l’ultima gara della MotoGP a Valencia. In palio il Mondiale 2015, ma anche tanto altro. Le attese sono state costruite pompando quotidianamente su un fuoco che, di per se, era già ben caldo. Ma al di là di tutto quello che riguarda ed ha riguardato le vicende di Sepang ed i vari strascichi, sportivi e non, la gara di domenica è prinicipalmente la conclusione di una sfida epica tra due piloti: Valentino Rossi e Jorge Lorenzo. Il TheGranFinale ha quindi una sua storia, che si è costruita ben prima dell’inizio della stagione in corso, e che molto probabilmente continuerà già all’alba del giorno dopo. Eppure proprio quello che è avvenuto nelle “puntate precedenti” ci può far capire come si è arrivati a questa situazione e come mai gli animi e gli interessi in gioco sono arrivati a questo livello di tensione.
Andiamo, quindi, a riavvolgere il nastro e rivedere insieme cosa è successo.

02
GP del Qatar, Sepang 23 marzo.
Tutti aspettano il dominio di Marquez, ed invece incassano la sorpresa Ducati. Lorenzo parte forte, incalzato da Dovizioso e Iannone, ma dopo metà gara le Ducati e Rossi hanno la meglio, con Rossi che scavalca di forza e va a vincere, per un podio tutto italiano. Lorenzo, di colpo fuori dalla lotta, chiude quarto, davanti alle deludenti Honda del campione del mondo e di Pedrosa.
1° Rossi, 25 pt.; 4° Lorenzo, 13 pt.; Rossi a + 12.

GP delle Americhe, Austin 12 aprile.
Marc Marquez ritrova la pista in cui ha stupito tutti fin dalla sua prima edizione e non si lascia sfuggire il colpo. Questa volta, però, è Dovizioso a rendergli la vita poco comoda: è il sintomo che non ha più il passo del dominatore. Rossi segue i due da lontano, ma riesce a tener dietro il compagno.
3° Rossi, 41 pt.; 4° Lorenzo, 26 pt.; Rossi a + 15.

GP d’Argentina, Termas de Rio Hondo 19 aprile.
Marquez riprova a vincere di forza; sembra irraggiungibile, in grado di gestire il distacco. Invece, Rossi lo recupera e lo sorpassa. Nel tentativo di recuperare, Marquez riattacca ma tocca Rossi al posteriore in una curva a rientrare, cadendo. Lorenzo, invece, arranca e chiude quinto.
1° Rossi, 66 pt.; 5° Lorenzo, 37 pt.; Rossi a + 29.

03

GP di Spagna, Jerez 3 maggio.
Lorenzo vince di forza, distaccando tutti dal primo giro. Marquez non riesce ad avvicinarlo, mentre Rossi rimane dietro. Una gara corsa sul passo, chiusa con distacchi notevoli tra i protagonisti.
3° Rossi, 82 pt.; 1° Lorenzo, 62 pt.; Rossi a + 20.

GP di Francia, Le Mans 17 maggio.
Le Yamaha volano, e Lorenzo vola più in alto. Rossi, nel finale, cerca di ricucire il distacco ma Lorenzo riesce a gestire la situazione. Marquez, in difficoltà, lotta con la moto e con la pista. Dovizioso ancora sul podio.
2° Rossi, 102 pt.; 1° Lorenzo, 87 pt.; Rossi a + 15.

GP d’Italia, Mugello 31 maggio.
Il pubblico aspetta la vittoria di Rossi, ma è ancora Lorenzo a dominare, su una pista che lo ha sempre visto al meglio della forma. Rossi viene preceduto anche da Iannone, che per un po’ ha dato l’impressione di poter andare a prendere il fuggitivo spagnolo.
3° Rossi, 118 pt.; 1° Lorenzo, 112 pt.; Rossi a + 6.

05

GP di Catalogna, Barcellona 31 maggio.
Lorenzo parte ancora i fuga, mentre Rossi rimane nell’ingorgo dei primi giri. Marquez va all’assalto di Lorenzo, ma per evitare di tamponarlo blocca l’anteriore e cade. Rossi riesce a recuperare lo svantaggio, ma Lorenzo non si lascia sorprendere.
2° Rossi, 138 pt.; 1° Lorenzo, 137 pt.; Rossi a + 1.

GP d’Olanda, Assen 27 giugno.

Rossi parte in pole position ed imposta un passo che gli consente di tenere a distanza Marquez e Lorenzo. Nel finale, invece, Marquez recupera tutto il distacco ed attacca Rossi, che si difende riprendendo la testa fino all’attacco finale di Marquez all’ultima curva, in cui tocca la Yamaha e fa si che Rossi rialzi la moto e ripassi davanti tagliando per la sabbia della chicane.
1° Rossi, 163 pt.; 3° Lorenzo, 153 pt.; Rossi a + 10.

04

GP di Germania, Sachsenring 12 luglio.

Lorenzo riesce ad attaccare e passare Marquez, partito dalla pole. La sua fuga dura poco, visto che il pilota Honda lo riprende. Rossi, dopo aver superato Pedrosa, recupera e sorpassa Lorenzo, che viene preso anche da Pedrosa. Il catalano poco dopo riprende anche Rossi e va a festeggiare la doppietta Honda.

3° Rossi, 179 pt.; 4° Lorenzo, 166 pt.; Rossi a + 13.

GP di Indianapolis, Indianapolis 9 agosto.

E’ sempre Lorenzo a fare la lepre, ma ancora una volta è Marquez a fiutargli la coda, riuscendo ad attaccarlo. Lorenzo sembra essere in grado di riavvicinarsi, ma l’attacco non gli riesce. Rossi chiude terzo, dopo essersi liberato di Pedrosa nel finale.

3° Rossi, 195 pt.; 2° Lorenzo, 186 pt.; Rossi a + 9.

GP della Repubblica Ceca, Brno 16 agosto.

Copione classico e collaudato. Lorenzo va in fuga, Marquez lo segue. Rossi perde tempo nei primi giri, ma il suo passo non è sufficiente a recuperare i rivali. Marquez si avvicina, ma dopo qualche giro tira i remi in barca, nella speranza di un calo di prestazioni di Lorenzo che, invece, riesce a tenere il suo passo fino alla fine.

3° Rossi, 211 pt.; 1° Lorenzo, 211 pt.; pari punteggio.

GP del Regno Unito, Silverstone 30 agosto.
Pioggia sulla pista inglese: non è una novità. Lorenzo e Marquez partono forte, ma dopo poco vengono entrambi superati da Rossi. Marquez si mette all’inseguimento, ma cade nel tentativo di portarsi in zona d’attacco. Lorenzo non riesce a tenere il ritmo di chi gli sta dietro e viene superato da Petrucci e Dovizioso. Ancora un podio tricolore.

1° Rossi, 236 pt.; 4° Lorenzo, 224 pt.; Rossi a + 12.

06

GP di San Marino, Misano 13 settembre.
E’ ancora il meteo a regolare il gioco. Partita con l’asciutto, è Lorenzo a dettare il passo, finchè la pioggia non cambia la storia. Dopo il cambio moto, Rossi recupera e supera Marquez e Lorenzo mettendosi in testa al gruppo, finchè la pioggia smette di cadere. A quel punto, Marquez si ferma mentre Lorenzo segue Rossi, correndo entrambi sulle tele. Quando Lorenzo entra a cambiare le gomme, Rossi deve fare ancora un giro. Ma Lorenzo, nella foga di recuperare maggior spazio dal rivale, cade rovinosamente, mentre Rossi si ritrova quinto. Vince, ovviamente, Marquez.

5° Rossi, 247 pt.; Lorenzo N.C., 224 pt.; Rossi a + 23.

GP d’Aragona, Alcaniz 27 settembre.
Lorenzo realizza la gara perfetta. Attacca e passa Marquez al via e se ne va, irraggiungibile. Marquez non riesce a tenere il passo di chi lo segue, e cade. Rossi, partito male, recupera e supera chi lo precede fino al secondo posto, ma questa volta Pedrosa si riorganizza e si riprende la posizione, di forza.

3° Rossi, 263 pt.; 1° Lorenzo, 249 pt.; Rossi a + 14.

GP del Giappone, Motegi 11 ottobre.
La gara parte sotto la piogga, ma Lorenzo soprende tutti passando avanti e facendo il passo. La cosa gli riesce fino alla seconda parte di gara, quando inizia a perdere terreno e viene recuperato prima da Pedrosa, che aveva trattato meglio le gomme, e poi da Rossi.

2° Rossi, 283 pt.; 3° Lorenzo, 265 pt.; Rossi a + 18.

GP d’Australia, Phillip Island 18 ottobre.

Lorenzo parte bene e si mette in testa, seguito a breve distanza da Iannone e Marquez. Rossi, partito dietro, riesce a ritornare sui primi. Marquez attacca e passa Lorenzo, ma dopo poco il maiorchino ritorna in testa, mentre il pilota Honda si ritrova insieme a Rossi e Iannone. I tre ingaggiano un duello che li porterà a scambiarsi più volte posizioni, fino al giro finale, in cui Marquez recupera tutto lo svantaggio e supera Lorenzo all’ultima curva. Cosa che fa anche Iannone su Rossi, prendendosi il podio.

4° Rossi, 296 pt.; 3° Lorenzo, 285 pt.; Rossi a + 11.

07

GP di Malesia, Sepang 25 ottobre.

Le due Honda partono forte, seguite da Rossi. Lorenzo recupera la quarta posizione e dopo poco attacca e sorpassa Rossi. Lorenzo guadagna anche la seconda posizione su Marquez, che ingaggia una furiosa battaglia con Rossi, conclusasi con il contatto e la caduta. Pedrosa tiene agevolmente il distacco su Lorenzo e vince. Rossi è terzo, ma viene giudicato colpevole di manovra scorretta su Marquez e subisce la penalizzazione di 3 punti sulla licenza, che unita ad una precedente penalizzazione sul carnet porta alla sanzione della partenza in ultima posizione della gara successiva.

L’ultima, Valencia: TheGranFinale.

3° Rossi, 312 pt.; 3° Lorenzo, 305 pt.; Rossi a + 7.