Crea sito
header
TwitterRssFacebook
Pages Menu

Posted by on Ago 13, 2015 in MOTO |

YAMAHA XSR 700: CLASSICO CON BRIO

01

La Yamaha XSR 700 sarà pure una furba operazione di marketing, ma la nuova proposta Yamaha è indubbiamente interessante, e non manca di fascino e passione. Infatti, fa sfoggio del motto Faster Sons, basata su una nuova idea costruttiva che strizza l’occhio all’artigianalità ponendosi come ideale ponte tra il classico ed il futuro.

07

Nata dalla collaudata base della bicilindrica MT-07, l’entry level della casa dei diapason che, fin ora, ha avuto un ottimo riscontro di vendite, la XSR 700 si presenta con un bel “vestito da sera”, che richiama le linee classiche con molti tocchi d’originalità.

02

Nessuno scopiazzamento o richiamo a glorie del passato: la snella XSR conserva i particolari tecnici della MT-07, incastonandola con particolari in stile “cafè racer”, andando quindi a completare la gamma Sport Heritage, formata dalla V-Max e dalla XJ1300, insieme alla XV950 R e dalla “immortaleSR400.

03

Moto che hanno un posto privilegiato nella gamma Yamaha, e che nelle nuove versioni acquistano un tocco di classe e di notevole cura estetica. Nella Yamaha XSR 700 spiccano, così, il bel serbatoio d’alluminio, la sella piatta ed il faro tradizionale di diametro medio-piccolo.

04

Il telaio in tubi, che incastona il bicilindrico crossplane, ed i vari particolari tecnici “contemporanei” sono sapientemente celati da coperture ben disegnate e realizzate, fondendo sapientemente tecnologia e tradizione (come, ad esempio, si può vedere nella strumentazione o nelle luci posteriori).

05

A colpire, poi, sono i tanti particolari “retrò”, che richiamano le lavorazioni delle special artigianali e che rendono l’insieme affascinante e di grande appeal, come si può chiaramente vedere nella gallery allegata. Il tutto, ovviamente, senza perdere una virgola della straordinaria efficacia della “base” MT-07.

06
E se risultasse ancora troppo “ordinaria”, non mancano una serie di accessori esclusivi nel ricco catalogo aftermarket, come lo scarico alto in stile scrambler e quello Akrapovic, oppure la sella monoposto e le borse in pelle scamosciata.

08

Cosa già vista, ad esempio dalle parti di Borgo Panigale? Certo! Ma se un campo fertile dà buoni frutti, non è mai una cattiva idea coltivarlo, anche con semi diversi.